• Pubblicazioni e news

RI-START UP


A breve sapremo quando si potrà ripartire con le attività d’impresa.

non sarà come accadeva a fine agosto al ritorno dalle vacanze, ma sarà una RI-START UP ! Come far ripartire da un punto diverso la propria attività: dopo che il VIRUS del Credito ha colpito tutti:

1.    alcuni clienti potrebbero non essere in grado di continuare regolarmente;

2.    il pagamento dei crediti, non sarà più scontato;

3.    il lavoro va ripensato sia per il layout e soprattutto anche per come organizzare le attività delle persone;

4.    i fornitori in alcuni casi non saranno in grado di fornire lo stesso supporto o gli stessi prodotti/servizi che ci vendevano prima e vorranno anticipare i pagamenti;

5.    i conti dell’impresa sia per i costi e ricavi che per i flussi di denaro in entrata e uscita, verranno modificati sia a breve che a medio termine;

6.    il rapporto con le banche si apre a diverse opportunità che si deve essere in grado di cogliere.

Riorganizzarsi ... è una parola ! Il nostro cervello è entrato dentro il cestello di una lavatrice che viaggia con la centrifuga al massimo, ma … è essenziale reagire:

I.                PENSARE per gestire razionalmente la situazione, PIANIFICARE LE ATTIVITA’ QUOTIDIANE IL GIORNO PRIMA PER EVITARE CHE SIA IL PANICO A GUIDARCI;

II.              Guardare in casa dei clienti: telefonate, wa, mail di ogni tipo, far sentire la nostra presenza e carpire informazioni per conoscere meglio se possibile ogni singola situazione o per capire cosa gli sta capitando;

III.             Definire quale potrebbe essere il nostro fatturato settimanale o mensile, alla luce delle informazioni raccolte dai clienti comprendendo prima di tutto se i clienti saranno in grado di pagarci;

IV.            Riorganizzare il lavoro, osate nel chiedere: da casa, in fasce orarie differenziate, con strumenti diversi o innovativi: ogni vostro collaboratore ha l’opportunità di combattere senza regole né orari, né pretese, per conservare il suo posto di lavoro legato alla sopravvivenza della Vostra Impresa. Prendete un foglio bianco e ripianificate le attività e i luoghi.

V.             Pensate ai fornitori come se fossero dei Vostri stretti collaboratori, valorizzate i rapporti umani e di fiducia, sentiteli personalmente, cercate di capire come insieme potete riavviare le produzioni di beni e servizi che servono oggi, abbandonate l’idea del prima, siamo in guerra, solo se non ci sono altre vie cercate nuovi fornitori il processo fiduciario è una via lunga.

VI.            Diventate i manager, i contabili, i bancari della Vostra Impresa: fare i conti della serva è diventata una cosa molto seria, perché i numeri sono lo specchio della vostra realtà e vanno capiti e guidati ogni giorno.

VII.          La banca non è il BANCOMAT della disgrazia. Fate i conti prima di andare a chiedere finanziamenti, insistete senza scoraggiarvi della burocrazia, il rubinetto della liquidità è come la borraccia nel deserto e siamo nel deserto. Insistete, contattate direttamente i funzionari, consultate i siti e chiedete ad altri come sono riusciti nell’ottenere finanziamenti.

Volontà di combattere: un nemico ci ha colpito di sorpresa, possiamo rimanere a terra fingendo di essere morti oppure rialzarci per combattere una battaglia che scopriremo ogni giorno quali condizioni ci offrirà.

Studio Sandro Feole - Via Lavatoio, 1 - 23887 Olgiate Molgora (LC) P.IVA: 02304670132