Passaggio generazionale

1. Le imprese non si ereditano ma si rifondano, le relazioni durature e proficue sono legate alla persona dell’imprenditore che le ha create e coltivate.
2. La libertà d’essere dei figli ed il rispetto dei padri sono i valori fondamentali per passare di mano un’impresa. La crescita concreta della capacità di guida da parte del figlio è l’unica vera via per convincere tutti gli interessati a farsi condurre da un nuovo leader. Un terzo soggetto può meglio mediare i valori del futuro e quelli del passato o presente, al netto dei condizionamenti emotivi e personali. Il cambio generazionale deve essere l’occasione per rifondare l’impresa sui principi del nuovo condottiero.
3. Prendere la guida dell’azienda di famiglia è possibile solo se il cambiamento rispetta l’identità e i valori di chi ha preceduto.

Riguardo Sandro Feole

Nato nel 1965, economista d'impresa e commercialista. Con la rete di contatti con qualificati professionisti ha costituito un crocevia di relazioni a supporto delle imprese.
Questo è stato postato in Le mie massime. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.